Articoli del 2017 · Cultura · Letture e Citazioni consigliate · Satira

Umberto Eco – 40 regole per parlare bene l’italiano.

Ad un anno dalla sua scomparsa, 40 regole per parlare un italiano corretto, con l’immancabile dose d’ironia…   Evita le allitterazioni, anche se allettano gli allocchi. Non è che il congiuntivo va evitato, anzi, che lo si usa quando necessario. Evita le frasi fatte: è minestra riscaldata. Esprimiti siccome ti nutri. Non usare sigle commerciali… Continue reading Umberto Eco – 40 regole per parlare bene l’italiano.

Articoli del 2017 · Cultura · Letture e Citazioni consigliate

Identità nei personaggi di Julien Sorel de “Il Rosso e il Nero” e Jacopo Ortis. – di Beatrice Gallucci.

     Julien Sorel, protagonista de Il rosso e il nero di Stendhal, è un personaggio che rimane in parte indefinito: i suoi moventi, i suoi fini e il suo carattere restano inafferrabili, avvolti nel mistero, così come il gesto finale, il discorso rivolto ai giudici che chiude il processo, clamoroso colpo di scena che capovolge… Continue reading Identità nei personaggi di Julien Sorel de “Il Rosso e il Nero” e Jacopo Ortis. – di Beatrice Gallucci.

Articoli del 2017 · Da altri siti · Letture e Citazioni consigliate · Politica · Storia

Foibe: un “Giorno della Memoria” fatto di miti, antistoricità e revisionismo. Otto articoli per comprendere a fondo.

Il 10 Febbraio è il “Giorno della Memoria”, istituita nel 2004, per «la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale». L’attenzione è soprattutto rivolta alle cosiddette “foibe”, gli inghiottitoi carsici dove, secondo i… Continue reading Foibe: un “Giorno della Memoria” fatto di miti, antistoricità e revisionismo. Otto articoli per comprendere a fondo.

Articoli del 2017 · Cultura · Letture e Citazioni consigliate

Lettura e commento de “La Ginestra” di Giacomo Leopardi – di Beatrice Gallucci.

di Beatrice Gallucci.   Nella primavera del 1836, mentre a Napoli dilaga un’epidemia di colera, ospite nella villa Ferrigni di Torre del Greco, alle falde del Vesuvio, Leopardi compone i suoi due ultimi canti La ginestra, o il fiore del deserto e Il tramonto della luna.    Quelle de La ginestra sono dunque le ultime parole… Continue reading Lettura e commento de “La Ginestra” di Giacomo Leopardi – di Beatrice Gallucci.

Articoli del 2017 · Commemorazioni · Cultura · Dal Mondo · Letture e Citazioni consigliate · Repressione e controllo · Ricordi · Storia

Rosa Luxemburg – “Oh, mio povero bufalo, amato fratello”. La lettera a Sonja Liebknecht del 1917.

Il 15 Gennaio del 1919, la politica, filosofa e rivoluzionaria Rosa Luxemburg viene rapita insieme a Karl Liebknecht per essere interrogata, torturata e assassinata. I corpi, gettati in un canale. I due erano i leader della Lega Spartachista, movimento rivoluzionario socialista nato all’interno del Partito Socialdemocratico Tedesco (SPD) e al movimento pacifista contrario alla Prima Guerra Mondiale.… Continue reading Rosa Luxemburg – “Oh, mio povero bufalo, amato fratello”. La lettera a Sonja Liebknecht del 1917.

Articoli del 2016 · Cinema · Cultura · Letture e Citazioni consigliate · Ricordi · Satira

Buon compleanno a Paolo Villaggio con la sua, tutta speciale, autopresentazione.

Il 30 Dicembre del 1932 nasceva a Genova lo scrittore, attore, sceneggiatore e comico Paolo Villaggio. In alcune biografie la data di nascita riportata è il 31; anche qui, sui dati certi, sempre pronto a prendersi gioco del suo pubblico, derivato da una sua famosa caratteristica, quel finto cinismo troppo spesso frainteso. Nell’augurare un Buon Compleanno… Continue reading Buon compleanno a Paolo Villaggio con la sua, tutta speciale, autopresentazione.

Articoli del 2016 · Letture e Citazioni consigliate · Storia

“Quel Natale del ’44”: dopo 60 anni, la lettera del partigiano “Paolo” alla figlia.

  Lettera scritta dal partigiano Vladimiro Diodati, “Paolo”, alla figlia Milena. In questa notte di Natale voglio scriverti questa lettera, figlia mia, perché avverto il peso del tempo, e sento che i miei giorni volgono ormai al tramonto. Sono trascorsi sessant’anni dalla fine della guerra e tante cose ho serbato nel cuore. Ma in questa… Continue reading “Quel Natale del ’44”: dopo 60 anni, la lettera del partigiano “Paolo” alla figlia.